ABBIATEGRASSO – Dopo aver ricevuto il comunicato e le eloquenti fotografie diffuse dall’amministrazione comunale di decine di metri di converse in rame asportate dai tetti del cimitero, lasciando scoperte lunghe file di cappelle gentilizie e colombari, e aver saputo che nelle notti successive i ladri di rame hanno continuato il ‘lavoro’, abbiamo rivolto alcune domande all’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Albetti. Vista la stagione e il prevalente maltempo, per evitare infiltrazioni e un ulteriore ammaloramento, gli abbiamo chiesto quando si prevede di ripristinare la copertura, se si pensa di utilizzare ancora il rame, l’ambito ‘oro rosso’, o se è possibile sostituirlo per esempio con l’alluminio.  Se si è provveduto nel frattempo a coprire con teli impermeabili i tetti scoperti. A quanto ammonta il danno e se si intende attivare una sorveglianza al cimitero, un luogo che merita maggiore attenzione e rispetto. L’ass. Albetti ha risposto telefonicamente mentre siamo in stampa: “I proprietari della cappelle gentilizie coinvolte nel furto sono preoccupati perché scende acqua, ci sarà oggi, lunedì 22 novembre, un sopralluogo del personale degli uffici comunali per capire cosa fare e poi avviare il lavoro definitivo che non sarà più in rame ma in altro materiale. Il danno sarà quantificato oggi dalla ditta che dovrà fare i lavori. Cerchiamo in tutti i modi di limitare il danno che per quanto riguarda i colombari è a carico del Comune, per le cappelle gentilizie private faremo riferimento al regolamento. Prossimamente forniremo un dettagliato aggiornamento”. E.G. 

Hits: 0