ABBIATEGRASSO – Due rapine, a dieci minuti l’una dall’altra, e a poche centinaia di metri.
Sabato sera alle 20.30 circa al supermercato Esselunga di via Dante, un uomo dall’accento italiano e
con il volto scoperto, dopo aver  minacciato con un cacciavite gli addetti al magazzino, si è
allontanato con un carrello della spesa carico di merce. I magazzinieri lo hanno inseguito,l’uomo ha
quindi abbandonato la refurtiva e si è allontanato a piedi nelle vie limitrofe. La zona è sprovvista di
telecamere. La merce rubata è stata recuperata e restituita al supermercato e sul posto sono arrivati i
Carabinieri di Abbiategrasso, a cui sono affidate le indagini per risalire al soggetto. Circa dieci
minuti dopo, alle 20.40, un uomo descritto come probabile nordafricano, con il volto parzialmente
coperto da una sciarpa e con i guanti calzati, ha minacciato, sempre con un cacciavite, una cassiera
del Eurospin di via Carducci. Il malvivente l’ha costretta a consegnargli l'intero incasso di 803 euro.
Al termine dell'azione delittuosa, l’uomo si è allontanato a piedi per le vie limitrofe, sprovviste di
impianto di videosorveglianza, facendo perdere le sue tracce. I Carabinieri di Abbiategrasso
conducono le indagini. Modalità, arma utilizzata, la breve distanza spaziale e temporale delle due
rapine fanno ipotizzare che gli episodi siano collegati tra loro, forse si tratta dello stesso rapinatore
seriale?

Views: 0