CISLIANO – Il Comune di Cisliano insieme all’associazione “Una Casa Anche Per Te” e Caritas zona in una conferenza stampa hanno presentato due appuntamenti di grande impatto, in occasione della festa della Donna. “La violenza è un labirinto” e “Non è amore”: due mostre contro la violenza sulle donne e per riconoscerne i campanelli d’allarme. L’iniziativa comprende un percorso a tappe, ciascuna mostra con una significativa sollecitazione, per arrivare ad uno spazio dedicato all’approfondimento tenuto da esperti sul tema. Domenica 5 marzo alle ore 14 presso il bene confiscato “La Masseria”, via Cusago 2 a Cisliano, saranno inaugurate le due installazioni. Le mostre saranno a disposizione di gruppi e scuole sino al 30 aprile 2017. Inoltre, alle ore 12 di domenica 5 marzo, sempre presso “la Masseria”, sarà possibile partecipare, su prenotazione, al pranzo etnico preparato da donne che hanno subito degli abusi ed oggi sono rinate. Per maggiori informazioni: unacasaancheperte@gmail.com

Elena 337.1474316 – Davide 335.6753130.

L’altra iniziativa importante è “Scegli da che parte stare – Campi estivi di volontariato e lavoro”. “Una Casa Anche Per Te Onlus” guidata da don Massimo Mapelli, che si sta occupando della tutela e dell’utilizzo, a scopi sociali, del bene “La Masseria”, confiscata al clan Francesco Valle, organizza anche per il 2017 i campi estivi di lavoro e volontariato “Scegli da che parte stare 2017” dal 29 maggio 2017 al 10 settembre 2017, con durata settimanale, in collaborazione con il Comune di Cisliano, Caritas Ambrosiana, Associazione La Barriera, CGIL Lombardia, Camera del Lavoro di Milano, CGIL Ticino Olona, Cooperativa IES, Cooperativa Madre Terra, Rimaflow, Cooperativa Terra e Cielo e Cascina Contina.

I campi sono pensati per giovani dai 14 anni in su e per adulti. La proposta di formazione si concentrerà sui temi della giustizia sociale, dell’ accoglienza, della presenza delle mafie sul nostro territorio e della potenzialità dei beni confiscati, anche attraverso testimonianze e visite in luoghi significativi del territorio.

L’attività lavorativa, invece, verterà sulla sistemazione di beni confiscati alla mafia e di beni comuni destinati ad accogliere famiglie sfrattate.

I campi, che prevedono il pernottamento presso La Masseria di Cisliano, sono aperti a singoli e a gruppi scolastici, parrocchiali, di scout o di altre forme di aggregazione sociale.

Insieme per continuare il percorso per un progetto comune: la lotta alla mafia.

Per maggiori informazioni: unacasaancheperte@gmail.com

Elena 337.1474316 – Giovanni 345.8118510.

 

 

Views: 106