ABBIATEGRASSO – Come sempre, prima di affrontare gli argomenti in lista, ogni consigliere può chiedere di parlare per 5 minuti a ‘ruota libera’. La cons. Valandro (Abb. Merita), che si è prenotata per prima, ha ringraziato “il sig. Sergio Colombo di Mcdonald’s che porta pasti gratuitamente ai volontari del centro vaccinale”. Lungo e articolato il successivo intervento del cons. Maiorana (G. Misto) che, dopo aver fatto gli auguri a tutti, a cui ha aggiunto quelli di buon lavoro  ai rappresentanti del territorio Finiguerra, Del Ben e Villani, entrati a far parte del Consiglio Città Metropolitana, ha poi espresso una nota dolente: “Mi dispiace guastare l’entusiasmo di Nai (che era poco prima intervenuto con il report del 2021, vedi altro articolo), rispetto alle manifestazioni che si tengono per esempio tuttora all’Annunciata, gestite da un privato, che hanno un profilo culturale, ma credo occorra un ribaltamento della prospettiva, in quanto l’amministrazione comunale dovrebbe chiedere di presentare manifestazioni di interesse per conoscere eventuali diverse proposte. In estate sono stati chiesti 2500 € che corrispondono a 80 € al giorno e previste possibili compensazioni con spettacoli gratuiti. Ho chiesto delucidazioni agli uffici che in novembre hanno risposto che stavano ancora calcolando le spese. E’ poi pervenuta un’ulteriore richiesta, da ottobre a dicembre, da parte di un’associazione per utilizzare gratuitamente l’Annunciata. Ma l’associazione ha fatto utilizzare la struttura allo stesso privato che l’aveva usata in estate. Non ce l’ho col privato, ma ritengo necessario mantenere principi di imparzialità che non siamo in grado di valutare, non essendoci stata una gara possiamo solo appurare il requisito dell’economicità ma…per i soggetti che hanno ottenuto l’utilizzo dell’Annunciata”. La cons. Baietta (Nai sindaco) è tornata a parlare della Commissione Antimafia, bocciata dalla maggioranza di cui fa parte e con soddisfazione ha citato il Procuratore Gratteri: “Ero scettica – ha affermato – sull’utilità di una Commissione Antimafia, il tema è importante ma ci ha dato ragione Gratteri che ha suggerito altri modi, ritenendo addirittura farraginosa una Commissione se non ha valore pratico e applicativo. Onestà e trasparenza sono dovute da ogni amministrazione e questa non ci ha mai dato motivo di dubitare, non posso quindi che provare compiacimento, visto che qualcuno voleva insinuare il contrario”. Critica invece la cons. Cameroni (Pd) soprattutto per quanto riguarda la situazione della Sanità e ha posto domande che non hanno ricevuto risposta. Cameroni ha ricordato la visione ospedalocentrica della Sanità lombarda che punta soprattutto sul privato che, a sua volta, punta a fornire i servizi più remunerativi e ha sottolineato l’insufficienza della sanità territoriale. “Un po’ di cipria non nasconde la cicatrice più profonda. Le strutture previste non siano solo poliambulatori, occorre personale competente per gestire sanità e sociale. Come mai si parla di Cot, casa e ospedale di comunità al Golgi anche se il Golgi non appartiene al Comune e il PNRR non dà soldi ai privati? Che ruolo possono avere i Comuni con questa riforma? Chiedo al Sindaco: è ancora convinto che sarà riaperto il P.S. di notte? Aveva detto che non si sarebbe ricandidato se non l’avessero riaperto. Non vorremmo che altre risorse venissero sprecate. Mi sarebbe piaciuto sentire dal Sindaco qualcosa anche sui nostri pendolari messi in croce da ritardi e soppressioni di treni”. Pusterla (Abb.Merita) è invece intervenuto per ricordare ed esprimere gratitudine a don Luigi Volpi, scomparso il 4/12, per 52 anni ad Abbiategrasso dov’è arrivato nel ’69, punto di riferimento e mediatore in quegli anni difficili, ha aiutato la città in diverse occasioni di scelte come quella del recupero dell’Annunciata”. Il cons. Tarantola (R. Insieme) ha molto criticato che “a livello europeo si vuole abolire il Buon Natale” (tale proposta è stata ritirata n.d.r.). Si è detto anche contrariato perché “in alcune scuole hanno proibito di mettere simboli natalizi per non offendere nessuno”. Sullo stesso argomento è intervenuto il cons. Tagliabue (Nai sindaco): “E’ successo ad Abbiategrasso 7-8 anni fa, non solo si volevano proibire le canzoncine di Natale ma anche la benedizione del prete, l’ho detto e sono stato anche picchiato”.  E.G.

Hits: 0