ABBIATENSE – Nella giornata di domenica 10 luglio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno tratto in arresto 4 persone e denunciato in stato di libertà un’altra, tutti autori di reati contro il patrimonio. A Milano, in zona Musocco, un 31enne marocchino, irregolare sul territorio nazionale e già noto alla Giustizia, ha minacciato di morte il titolare di un impianto di distribuzione di carburanti, rifiutandosi di pagare il rifornimento effettuato e dandosi alla fuga a bordo di un’utilitaria, risultata poi rubata. Il malvivente, nella concitazione del momento, ha dapprima urtato l’impianto di autolavaggio dell’area di servizio e successivamente anche il marciapiedi, danneggiando il veicolo che, dopo aver percorso alcune centinaia di metri, si è fermato. E’ stato raggiunto e bloccato dai Carabinieri della Compagnia Milano – Porta Magenta, allertati dalla vittima, mentre tentava di allontanarsi a piedi. Dovrà rispondere di rapina e ricettazione.  Sempre nel capoluogo, in zona Maciachini, un 50enne algerino, irregolare sul territorio nazionale e con precedenti di polizia, approfittando di un momento di distrazione di un 84enne intento a sostituire uno pneumatico forato, ha asportato dall’abitacolo un borsello contenente le chiavi di casa, il telefono cellulare e gli occhiali dell’anziano. Alcuni passanti hanno riferito l’accaduto ai Carabinieri, fornendo l’esatta descrizione del ladro che, pochi minuti dopo, è stato rintracciato e bloccato dai militati del Nucleo Radiomobile in piazzale Lagosta, ancora in possesso della refurtiva. Il malfattore dovrà rispondere di furto aggravato. A San Giuliano Milanese (MI), un 29enne marocchino, irregolare sul territorio nazionale e già noto alla Giustizia, avvicinatosi a due uomini ed una donna che si apprestavano a salire a bordo dell’auto di loro proprietà, ha intimato la consegna delle chiavi del mezzo, simulando di essere in possesso di una pistola, occultata sotto la maglia. Ottenuto quanto richiesto, si è messo alla guida, non riuscendo tuttavia ad avviare il veicolo ed intraprendere la marcia. Sul posto sono prontamente giunti i Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese (MI), contattati dalle vittime, alla vista dei quali il malvivente si è dato alla fuga a piedi, venendo bloccato dopo alcune centinaia di metri. Dovrà rispondere di tentata rapina. Infine, a Vittuone (MI), un 22enne di Milano, con precedenti di polizia, servendosi di un cavatappi quale arma, ha intimato la consegna di un paio di occhiali da sole griffati ad un 15enne del posto, fuggendo poi in direzione della vicina stazione ferroviaria. Tornata rapidamente a casa, la vittima ha raccontato dapprima ai genitori e poi ai Carabinieri l’accaduto, fornendo un’accurata descrizione del rapinatore. I militari della Stazione di Sedriano (MI) lo hanno individuato e bloccato sulla banchina mentre si accingeva a salire a bordo del treno diretto a Milano. Nello zaino della sua fidanzata, una 17enne meneghina, erano occultati il maltolto e l’arma improvvisata. Il ragazzo è stato tratto in arresto, mentre la minore è stata denunciata in stato di libertà. Dovranno entrambi rispondere di rapina in concorso.

 

 

Views: 24