ROBECCO S/N – Per alcuni l’8 è il numero perfetto, di sicuro l’evento che più rappresenta la Brontolo bike, cioè il “BBDay”, ha spento con orgoglio l’ottava candelina anche se sembra nato solo ieri. “Un po’ festa sociale dei ciclisti giallofluo, il BBDay rappresenta anche una festa tra amici con atleti di molti altri team provenienti dalle vicine province lombarde e piemontesi con cui spesso incrociamo le strade sia in allenamento, che nella partecipazione e nell’organizzazione di eventi ciclistici. – affermano gli organizzatori –  Il BBDay rappresenta anche il biglietto da visita del nostro gruppo: ci presentiamo a tutti così come siamo e, grazie al contributo di tutti, con il ricavato della manifestazione aiutiamo i più bisognosi. Questo ha sempre rappresentato e rappresenta lo spirito motore del nostro team: aiutare gli altri pedalando e divertendosi insieme. Quest’anno ci sono state due grandi novità. La prima è stata la location dell’evento: in tanti abbiamo apprezzato la nuova tensostruttura presso Villa Terzaghi a Robecco, che è stata la sede del ritrovo/partenza dell’evento, nonché la sede del pasta-party finale. Lo spazio a disposizione e la possibilità di utilizzare le attrezzature della dotatissima cucina la rendono una location perfetta per eventi di questo genere. La seconda novità ci ha riguardato da vicino, perchè per la prima volta i ‘Brontoloni’ hanno curato direttamente le colazioni che hanno preceduto l’evento ed il pasta-party finale con la possibilità di avere delle consumazioni extra, tra cui dell’ottimo gorgonzola, salamelle alla griglia, patatine fritte, gelati, bibite fresche e birra alla spina. Il caldo torrido che ci ha accompagnato dalle prime ore della mattina non ha sicuramente facilitato la pedalata e stimolato l’appetito dei tanti presenti, più di 400 al via e la ‘macchina da guerra’ messa in piedi dai tanti volontari per sfamare i circa 300 partecipanti al pasta-party non è mai andata in crisi. Oltre a ringraziare i tanti ciclisti che hanno apprezzato lo spirito della manifestazione, – afferma Andrea Noè – vorrei quindi ringraziare i tanti volontari di Brontolo Bike, ma non solo (un gruppo talmente numeroso che a nominarli uno per uno si rischierebbe di dimenticarne qualcuno), che hanno lavorato per la perfetta riuscita dell’evento, oltre all’Amministrazione locale di Robecco che da anni supporta questo evento a scopo benefico ed i tanti sponsor sempre vicini e pronti a sostenerci”.

Views: 29