ABBIATEGRASSO – Era il lontano 1999 quando un gruppo di motociclisti mise assieme le idee per proporre il motoraduno in occasione dell’Epifania. Questo 2020 sancisce il 21° compleanno della Befana in moto, un inizio anno rigido… ma solo per il freddo! Lo sanno bene i trecento motociclisti che hanno accompagnato e risvegliato la città di Abbiategrasso in preda ai festeggiamenti dell’Epifania, sotto un gelido inverno, in tanti travestiti da befana e no, hanno voluto partecipare a questo importante evento per la comunità. La Befana in Moto, manifestazione tanto attesa dai motociclisti e dalla città che con ansia ha aspettato che i centauri passassero per le vie, nelle piazze e nei consueti punti di ritrovo: la partenza presso piazza Vittorio Veneto, la tappa fissa presso il Parco degli Alpini, il Parco dei Bersaglieri, la Casa di Riposo e Anffas e l’immancabile piazza Castello dove le befane hanno distribuito caramelle e golosità ai presenti, a concludere il giro il vin brulè e la polenta offerta dal gruppo La Cappelletta. “Abbiamo registrato 260 moto ufficiali, ma poi come sempre qualcuno si aggiunge in corso d’opera, – ci racconta il presidente del Moto Club, Matteo Cucchi – un ottimo raduno senza incidenti dove abbiamo rispettato le nostre tappe. Siamo riusciti a raccogliere 1.000 euro che andranno in beneficienza all’associazione Amici Vigili del Fuoco Volontari: un bel risultato perché oltre al panettone, il vino e la polenta si sta insieme per un motivo più importante: valorizzare il lavoro dei pompieri di Abbiategrasso”. Come sempre il motoraduno del 6 gennaio offre un’occasione per ritrovarsi dopo le vacanze natalizie e proclama un inizio anno che si prospetta grandioso per Abbiategrasso! I.S.

Views: 16