ABBIATEGRASSO – Venerdì 29 giugno è stato bruciato in piazza San Pietro il quarantunesimo pallone, abilmente preparato dalle suore dell’Istituto Figlie di Betlem, che sarà senza dubbio di buon auspicio per il futuro raccolto in quanto ha subito preso fuoco bruciando in pochi secondi. L’accensione del pallone è avvenuta dopo la preghiera di compieta e con l’accompagnamento del Corpo Bandistico La Filarmonica nella piazza della chiesa alla presenza dei capitani delle cinque contrade e di un folto pubblico, ad opera del parroco don Giuseppe con l’ausilio del presidente degli Amici del Palio Tiziano Perversi e del consigliere comunale Michele Pusterla, raggiunti poi dal sindaco Cesare Nai, che ha avuto parole di plauso per la manifestazione. Il fatto che la manifestazione sia caduta di venerdì ha portato in corso San Pietro un numero maggiore di persone che, dopo la rituale bruciatura del pallone, si sono accalcate per accaparrarsi un piatto di risotto preparato dallo chef Picelli, che collabora con gli Amici del Palio in varie iniziative. Chi si è fermato dopo la mescita del risotto ha potuto concludere la serata ascoltando la musica del duo Solo Zero, animatori della serata, o partecipando alla pesca benefica predisposta nel cortile dell’oratorio femminile adiacente la chiesa di San Pietro. La presenza in centro di molte altre iniziative legate ai Venerdì sotto le Stelle ha spinto molto del pubblico a confluire in centro dopo aver gustato il risotto. Ben quattro le enormi pentole di risotto con salsiccia servite ai presenti che hanno dimostrato di gradire, alcuni concedendosi anche il bis. Questo è l’ultimo appuntamento pubblico estivo per l’associazione a cui seguirà una breve pausa estiva prima degli appuntamenti autunnali, gli associati si ritroveranno ancora il 14 luglio per la cena di chiusura con la quale l’associazione intende ringraziare contradaioli e amici che hanno fattivamente preso parte alle varie iniziative nonché tutti coloro che collaborano da dietro le quinte alla realizzazione dei vari eventi. “Sono soddisfatto della grande partecipazione di pubblico a questa storica manifestazione, – ha affermato Tiziano Perversi – devo dire che stiamo già pensando all’organizzazione del prossimo Palio, nel 2019 sarà il quarantesimo e vorremmo offrire agli abbiatensi qualcosa di particolare, ma le possibilità sono sempre legate a quelle economiche, quindi speriamo in una maggiore partecipazione da parte dell’Amministrazione comunale, anche in quanto il prossimo anno si compiono i 500 anni dalla morte di Leonardo, che ha lasciato una grande impronta nel nostro territorio. Lo sforzo organizzativo per i componenti dell’associazione è sempre maggiore, anche a seguito di alcune defezioni nelle contrade, che hanno diminuito il personale impegnato nelle attività di montaggio, smontaggio e trasporto. Noi siamo una grande famiglia ma non siamo chiusi, tutte le contrade sono pronte ad accogliere persone volonterose che si prestino a dare una mano e un valido aiuto per le varie manifestazioni che si realizzano nell’anno, un maggiore numero di uomini attivi per noi significherebbe una migliore distribuzione del carico del lavoro che ora è sulle spalle dei pochi sempre presenti”. C.B.

Views: 715