ABBIATEGRASSO – Venerdì 15 febbraio si è tenuta l’assemblea annuale dell’Avis sotta la presidenza di Marzia Vigato. L’ordine del giorno prevedeva l’approvazione della modifica dello Statuto per adeguarlo alle indicazioni contenute nella legge nazionale di riforma del III settore.  Naturalmente l’approdo (e l’approvazione all’unanimità) in assemblea è stato solo l’atto finale di un lungo percorso di analisi e approfondimento che ha impegnato i membri del direttivo negli ultimi mesi. Altro momento cruciale della serata è stata la relazione della presidente da cui emerge il quadro di una sezione attiva e capace di confermare il numero delle donazioni rispetto all’anno precedente: 3.031 nel 2018, numero praticamente identico alle 3.029 donazioni totali dell’anno precedente. Questo nonostante il fatto che le norme sulla plasmaferesi siano diventate molto più restrittive. Naturalmente ciò è stato possibile anche grazie alla disponibilità e la dedizione dei medici e delle infermiere Centro Trasfusionale dell’Ospedale Cantù. La relazione ha poi sottolineato la partecipazione dell’Avis Abbiategrasso alla vita culturale e sociale del territorio: la sezione è stata presente nelle scuole elementari e superiori per diffondere la cultura del dono; ha sostenuto manifestazioni podistiche; ha collaborato col Comune e con gli Oratori per la divulgazione delle attività sportive; ha sostenuto l’attività culturale del Laboratorio Maffeis; ha organizzato convegni medici e incontri di divulgazione scientifica aperti a tutta la comunità. Tutto ciò ha consentito alla presidente Marzia Vigato di concludere la sua relazione affermando: “Mi sento di dire che abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo posti, sia per le iniziative effettuate sia per il numero raggiunto di donatori. Traguardo indispensabile per la tenuta associativa”. Gli interventi finali hanno proposto il tema delle difficoltà (comuni a molte associazioni) di tener viva e più partecipata la vita associativa. La presidente ha ribadito che il Direttivo, in primis, sente la necessità di creare un gruppo di lavoro allargato coinvolgendo più persone possibili, capaci di portare idee ed esperienze per dare più forza e visibilità al compito fondamentale di Avis: essere vicino agli altri donando il sangue. A questo proposito è importante ricordare che la sede Avis Abbiategrasso, via Donatori di Sangue 6, ogni giovedì sera è aperta a tutti, anche a chi volesse solo capire e conoscere. C.T.

Hits: 66