ABBIATEGRASSO – Il Consiglio comunale del 28 maggio ha approvato il Rendiconto al Bilancio 2018, l’atto ufficiale con cui l’Amministrazione Comunale illustra i risultati finali dell’esercizio. L’assessore Bottene ha presentato i dati contenuti nel documento, facendo emergere la situazione di cassa: nel gennaio scorso il Comune di Abbiategrasso apriva l’esercizio con un fondo iniziale di cassa pari a 2.157.055,81 euro, e chiudeva al 31 dicembre 2018 con un fondo pari a 4.499.537,44 euro. Il miglioramento del saldo conclusivo si accompagna, ha sottolineato l’assessore, ad un indice di tempestività dei pagamenti anch’esso in netto miglioramento, si passa da un valore nel 1° trimestre di 61,02 giorni di ritardo medio per il pagamento delle fatture, a 18,51 giorni nel 4° trimestre, con una media annuale pari a 35,85 giorni. “Questo risultato ha consentito all’Ente di non ricorrere all’utilizzo dell’anticipazione di tesoreria che, al contrario, si sarebbe reso necessario per fronteggiare momentanee esigenze di cassa e di liquidità”. Un secondo dato  importante è il risultato della gestione, distinto in competenza e residui. L’avanzo di competenza ha fatto registrare un risultato pari a 4.032.941,46 euro, di cui  3.565.358,70 euro in parte corrente e 467.582,76 euro in parte investimenti (tra somme vincolate ed accantonate).
Per quanto riguarda la gestione dei residui, questi sono stati analizzati dai diversi uffici, e la Giunta Comunale ha provveduto al riaccertamento. L’operazione ha dato origine anche alla reiscrizione di somme nell’esercizio 2019: 767.276,26 euro al Fondo Pluriennale Vincolato in spesa corrente, e 2.063.352,88 euro iscritti al Fondo Pluriennale Vincolato parte investimenti. Dalla commistione delle due risultanze – avanzo di competenza ed avanzo derivante dalla gestione dei residui – è scaturito il risultato d’amministrazione, pari a 12.793.728,51 euro, così ripartiti:  9.926.111,23 euro di accantonamenti, 2.226.982,97 euro vincolati, 49.936,33 euro destinati ad investimenti e 290.697,98 euro disponibili. “Oltre all’aumento della liquidità, un altro dei diversi aspetti positivi che questo Rendiconto evidenzia è la riduzione dell’indebitamento – aggiunge l’assessore al Bilancio – che ammonta a 9.933.300,76 euro, con un debito medio pro-capite di 304,61 euro, inferiore di 27,73 euro rispetto all’anno precedente”.  Infine, ecco in dettaglio l’impiego delle risorse: la percentuale si riferisce all’importo destinato ai servizi indicati rispetto al totale della spesa corrente (pari a 20.817.066,57 euro): Sociale  €   5.688.086,68  (27,32%);  Servizi Generali       €  5.273.328,93    (25,33%); Istruzione    €   3.006.611,12  (14,44%); Viabilità   €          1.443.459,07 (6,93%); Sicurezza   € 1.425.772,37   (6,85%). “Se ci soffermiamo ad analizzare l’impiego delle risorse – conclude l’assessore Francesco Bottene – il bilancio dell’esercizio 2018 evidenzia la grande attenzione riservata alle problematiche sociali e alle esigenze delle fasce più deboli: se andiamo a sommare questo importo a quello destinato all’istruzione, possiamo concludere che certamente c’è da parte dell’Amministrazione un investimento primario nei servizi e nelle attività che favoriscono il miglioramento delle condizioni di vita e la crescita della cittadinanza”. E.G.

Views: 29