ABBIATEGRASSO –  La fase 2 anche per Amaga SpA è ormai entrata nel vivo e a poco più di una settimana dall’aggiornamento e ampliamento dei servizi di igiene ambientale a cittadini e aziende, la Holding abbiatense traccia un primo bilancio sull’andamento della situazione. In particolare, osservato speciale è l’Ecocentro dove sono ricominciati con regolarità i conferimenti. “Tutto si sta svolgendo correttamente e senza ricorrere a misure più restrittive e senza particolari disagi fanno sapere dalla direzione della public utility. “La strategia usata è stata quella della gradualità e prudenza al fine di evitare criticità di aggregazioni o cercando di limitare le file per accedere all’Ecocentro e allo sportello al pubblico. – spiega il presidente Piero Bonasegale –  Sono stati ampliati servizi su  prenotazione e redatte procedure a cui la cittadinanza ha risposto in modo corretto e disciplinato. Le code sono state contenute e i servizi su appuntamento sono stati molto apprezzati. In alcuni comuni del territorio l’apertura tout court dei servizi ha richiesto l’intervento della Polizia Locale e in alcuni casi si è dovuto sospendere nuovamente alcuni servizi, ma in linea di massima è stato particolarmente apprezzabile lo sforzo messo in campo dalla nostra struttura e,contestualmente, il rispetto delle regole dimostrato da parte della cittadinanza”. Amaga SpA per questa fase 2 ha ora pensato ad un ulteriore passo in avanti nel segno della facilitazione e vicinanza all’utenza. Dai prossimi giorni, infatti, al fine di agevolare l’accesso all’Ecocentro non verrà più richiesto di esibire la fattura TARI.

Complessivamente in questi giorni l’afflusso all’Ecocentro è stato in media di circa 100-120 persone al giorno, mentre allo sportello al pubblico, aperto per il solo ritiro dei sacchi, ha contato una presenza giornaliera fino a circa 80 persone.

La direzione di Amaga SpA, a questo proposito, invita la cittadinanza a seguire alcuni utili suggerimenti: l’accesso ai servizi di Ecocentro e sportello al pubblico preferibilmente nei giorni di apertura feriale (*utilizzare una delega eventualmente, per chi non può, per il ritiro dei sacchi) e lasciare il sabato come giornata dedicata a chi nel corso della settimana è impegnato nelle attività lavorative. Infine, si raccomanda di utilizzare i servizi su prenotazione per apertura e chiusura contratti e ritiro ingombranti e verde. E’ possibile scaricare l’Applicazione Riciclario dal proprio smartphone per avere in tempo reale tutte le informazioni sui servizi svolti e gli orari di accesso.

“La struttura operativa di Amaga SpA ha svolto la propria attività con costanza, impegno e professionalità  durante l’intero periodo di emergenza Covid e in particolare ha posto molta attenzione nella ripresa, affinché non si debba ritornare al punto di partenza. – conclude il presidente Bonasegale –  Un grazie va ai cittadini che hanno collaborato fattivamente con i nostri operatori. Ma anche adesso continuiamo a tenere alta la guardia, con comportamenti consapevoli. Manca poco alla meta, non roviniamo il gran lavoro fatto fin qui tutti assieme”.

 

Views: 26