ABBIATEGRASSO – Aiutare, facilitare, gestire la risoluzione dei conflitti e delle controversie tra compagni di classe e perché no, trasformare il litigio in un’occasione di crescita umana. Questo è il percorso di formazione che noi, 13 alunni delle classi terze dell’IPS Lombardini di Abbiategrasso, abbiamo seguito e che ci ha portato ad essere riconosciuti ufficialmente come i primi “mediatori tra pari” nelle scuole nell’area dell’Hinterland milanese. Il progetto, con il titolo di “Invece di giudicare” è stato proposto, nel nostro Istituto, dalle docenti Corinna Quarello e Laura Lannutti in collaborazione con l’ente “Risorsa del Cittadino”, ed è stato realizzato sotto la guida delle mediatrici esperte Paola e Graziella Salerno.

Proprio come avviene in ambito civile e commerciale, la mediazione tra pari nelle scuole consiste in un procedimento volontario e riservato con cui due o più studenti che hanno avuto una discussione o un litigio possono decidere di affrontarlo facendosi aiutare da coetanei disponibili, indipendenti e preparati a cercare insieme punti di incontro o soluzioni condivise. E l’esperienza vissuta e con-vissuta di questo percorso ci ha permesso di capire quanto sia importante la figura del mediatore in una società che, con i suoi individualismi e narcisismi, alimenta quotidianamente un clima di conflitto, tensione e arroganza.

Il percorso formativo ha avuto la durata di 20 ore nelle quali, attraverso il dialogo con le mediatrici esperte e una serie di esercizi pratici e di simulazione di conflitto, abbiamo appreso le 5 chiavi della mediazione (riservatezza, volontarietà, vicinanza, non giudicare, non dare consigli) e le tecniche più efficaci e professionali per gestire il conflitto. In tutto ciò, non ci siamo mai sentiti “vasi da riempire”, ma “fuochi da accendere” cioè persone che hanno idee e capacità differenti da mettere in gioco, al servizio della soluzione delle difficoltà e del miglioramento delle relazioni tra pari.

La nostra avventura si è conclusa martedì 26 marzo 2019, con la consegna degli attestati alla presenza di tutti gli studenti, dei professori, della preside dell’Istituto Aurora Annamaria Gnech e del sindaco di Abbiategrasso, Cesare Francesco Nai. I “mediatori tra pari” dell’IPS Lombardini di Abbiategrasso

Views: 44