ABBIATEGRASSO – Un abbiatense segnala quanto accaduto nell’area ex Siltal. “Domenica 30 maggio, nel primo pomeriggio, poco dopo le 14, chi abita di fronte all’ex Siltal ha sentito dei rumori secchi, in frequenza, che ha ritenuto essere degli spari e ha chiamato i Carabinieri che sono arrivati immediatamente. Sono entrati nella struttura abbandonata e vi hanno trovato alcuni ragazzini che vi si erano introdotti e avevano tirato sassi alle finestre, rompendo alcuni vetri. Quelli che erano stati scambiati per spari erano invece prodotti dai sassi contro i vetri. Alcuni sono andati in frantumi, lasciando poi altre parti pronte a cadere sulle auto parcheggiate o, peggio ancora, su qualche bimbo o ignaro passante. I Carabinieri hanno identificati i ragazzini e avvisato i loro genitori. Sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza quanto risultava pericoloso e precario. Un episodio che riguarda ragazzini che probabilmente frequentano al massimo le scuole medie inferiori, ma da non sottovalutare perché poteva trasformarsi in tragedia se un pezzo di vetro acuminato avesse colpito qualcuno, rovinando vite altrui, la propria e quella delle rispettive famiglie. Non ultimo, l’immobile dell’ex Siltal, che versa in uno stato di grande degrado, sul tetto sono cresciute persino delle piante, se non ricordo male ora è di proprietà di una banca, dev’essere messo in sicurezza e bonificato. Il Comune lo richieda alla proprietà”. E.G.

 

Hits: 126