ABBIATEGRASSO – Quest’anno ricorre il 25° anniversario della scomparsa di monsignor Ambrogio Palestra (1908 – 1995), un abbiatense che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia della nostra città. Fu educatore della gioventù nell’oratorio di S. Luigi in via Misericordia, studioso di storia del nostro territorio (scrisse tra l’altro una documentata e oggi rarissima “Storia di Abbiategrasso”), archeologo (a lui si devono i ritrovamenti di età romana presso la cascina Pestegalla e l’istituzione del Museo Civico poi disperso), partigiano (convocava in casa propria il locale C.L.N.) e molto altro ancora, come ricordano i più anziani. Meno nota agli abbiatensi è invece la sua biografia una volta trasferitosi a Milano negli anni Cinquanta: prevosto della chiesa di S. Satiro, direttore dell’Archivio Storico Diocesano, autore di parecchi studi prevalentemente di storia della Chiesa milanese e poi numerose attività di carattere culturale che lo portarono a ricevere l’Ambrogino d’Oro del Comune di Milano nel 1986. La figura di questo abbiatense illustre verrà rievocata da Mario Comincini il 21 gennaio prossimo alle ore 15.30, in un incontro del Movimento della Terza Età della comunità di S. Carlo presso il Centro “Mater Misericordiae”, in via Piatti 12 in Abbiategrasso. Ingresso libero. E.G.

Views: 30